PsicoCorporea

 “Per poter fermare la visione del mondo che si ha fin dalla nascita non è sufficiente desiderarlo o deciderlo. Si ha bisogno di un compito pratico.” Castaneda


PSICOLOGIA E COUNSELING BIOSISTEMICO

Che cos’è la Psicologia e il Counseling BioSistemico (Psicologia Corporea)? La psicologia corporea è un tipo di psicologia che lavora sui modelli corporei, emozionali e mentali di una persona al fine di aiutarla ad affrontare i suoi problemi esistenziali. E’ un modo per comprendere la personalità anche attraverso il corpo e i suoi processi somatici. La teoria alla base proviene da varie discipline tra cui: yoga, analisi del carattere reichiana, gestalt, bioenergetica e altre. E’ basata sul presupposto che non esiste una divisione tra mente e corpo, che gli stati psicologici riflettono e producono quanto accade a livello fisico e che ciò che si riscontra a livello somatico riflette e determina gli stati mentali ed emozionali. Le emozioni derivanti da molteplici aree (relazioni, crisi familiari, lavoro, salute ecc.) se negate producono stati di tensione nel corpo. Posto che i disturbi psicologici non sono malattie, ma strategie difensive, limitative e modi distruttivi ed irrazionali di vivere, quest’approccio si propone di analizzare l’intenzionalità difensiva al fine di elaborare vissuti dolorosi non integrati. L’idea di fondo è che tutti noi sviluppiamo sintomi fisici e psichici se non abbiamo un buon contatto con le nostre emozioni. Le nostre emozioni sono la parte più delicata e profonda della nostra personalità, ci dicono chi siamo veramente.

Conoscerle ed averne cura per sentirci più centrati è uno degli scopi della psicologia. I sintomi fisici e le contrazioni del sistema muscolare sono spesso il risultato del protrarsi di tensioni emozionali dolorose irrisolte da cui ci continuiamo a proteggere. Queste continuano a farci vivere in uno stato di costante paura. Queste tensioni possono avere un effetto diretto sul livello energetico individuale, sulla capacità di espressione spontanea e creativa della persona e sulla percezione del benessere.

La psicologia corporea si propone di promuovere l’integrazione consapevole di corpo e mente, perciò si focalizza tanto sugli aspetti psicologici che vengono presentati che sulle loro manifestazioni corporee. Le tensioni muscolari riflettono la storia emozionale dell’individuo e comprendono aspetti riguardanti le relazioni della prima infanzia con le figure di riferimento affettivo, esperienze traumatiche sia fisiche sia emozionali, nonché il grado di compromissione dello sviluppo individuale. Considerando i conflitti secondo il livello cognitivo, emozionale e
corporeo, la psicologia corporea si propone di aiutare l’individuo a realizzare una maggiore comprensione e consapevolezza dei vecchi modelli di azione e di reazione, di accrescere la capacità di tollerare l’antico dolore, di aumentare la capacità di provare gioia e piacere, di conseguire un migliore equilibrio psichico personale. Oltre al lavoro verbale cognitivo ed emozionale che sarà lo strumento principale, la psicologia corporea da me applicata è di orientamento umanistico-esistenziale e comprende quattro tipi di lavoro basilare sul corpo che permettono di realizzare gli scopi.


“Tutto ciò che è creduto esiste, e solamente questo” Von Hofmansthal